8 strategie per portare a termine i tuoi progetti

Cosa ti impedisce di portare a termine i tuoi progetti? 

strategia2

La mancanza di una strategia!

Chi non ha fatto dei buoni propositi pensando al nuovo anno?

In gennaio c’è la voglia di ricominciare, sei più rilassato dopo le vacanze e ti senti più fiducioso.

Gennaio è il mese dei buoni propositi, delle promesse che facciamo a noi stessi…. “quest’anno mi darò da fare, non come l’anno scorso, andrò in palestra almeno 3 volte alla settimana, troverò un nuovo lavoro e diventerò anche più ordinato”.

Ma in febbraio sarà ancora così o i tuoi propositi si saranno già un po’ ridimensionati e la tua voglia di fare si sarà affievolita? L’80% delle persone non porta a termine molti degli impegni che si erano presi.

Perché?

Questo succede perché la motivazione (di cui ti parlerò in uno dei prossimi articoli) è importante ma non basta, importante è avere una buona strategia perché i nostri buoni propositi diventino realtà.

 

Ecco 8 strategie per portare a termine i tuoi progetti

(di cui parla Margie Warrell un’importante coach americana)

  1. Bisogna avere un obiettivo chiaro

Come ti ho già scritto in altri articoli, avere le idee chiare sul lavoro che vuoi fare è il primo passo, il più difficile.  È quello che richiede di più la tua creatività e la tua motivazione

  1. Confronta i costi

Tutti i cambiamenti portano degli scombussolamenti, cambiare lavoro ad esempio può portare a diversi orari, diversi colleghi e luoghi di lavoro. Questo romperà la tua routine e quella zona di comfort che ti eri creato.

A volte il nuovo porta un miglioramento delle tue condizioni, altre ti porta solo più ansia  e mancanza di sicurezza, quindi bisogna confrontare quello che perdi con quello che potresti guadagnare e capire qual è la strada migliore per te.

  1. Restringi il tuo focus

Avere un obiettivo “alto” è positivo, voler ad esempio aprire un’attività in proprio va bene, ma deve essere qualcosa di realistico. Se hai pochi soldi con cui cominciare non puoi pensare di aprire un ristorante da 100 coperti, è meglio focalizzarsi sulle tue qualità e capacità e capire quali sono più utili per realizzare il tuo progetto, ad esempio se ti piace cucinare vegetariano apri un piccolo ristorante o un take away specializzato in piatti vegetariani utilizzando le coltivazioni della tua zona, ti costerà meno e ti permetterà di capire se il tuo progetto può avere successo.

  1. Creati la tua rete di supporto

Circondati delle persone in cui credi e sarà più facile avere successo. La collaborazione con altre persone, il fare networking è molto importante, oggi più che mai.

  1. Il tuo progetto deve essere misurabile

Non puoi dire “il mio obiettivo per i prossimi 12 mesi è cercare un nuovo lavoro”, perché così difficilmente riuscirai a trovarlo. È meglio dire “il mio obiettivo nel primo mese è reperire gli indirizzi delle aziende che mi interessano, il secondo mese devo contattare almeno 15 aziende, e così via…”

Insomma devi prendere un calendario e fissare delle date precise, avere una scadenza aiuta a perdere meno tempo e ad organizzarsi meglio.

  1. Fai un piccoli passi

Dividi il progetto in step, in piccoli passi ben chiari e definiti, altrimenti ti perderai lungo la strada perché non riesci a vederne la fine.

Comincia con il primo passo e datti una ricompensa quando lo raggiungi.

  1. Preparati a superare gli ostacoli

superare_ostacoli (1)Per raggiungere il tuo proposito incontrerai sicuramente degli ostacoli, penserai di non farcela, qualcuno ti farà dei commenti negativi, la tua motivazione sembrerà svanire, ma se il tuo obiettivo è chiaro e la tua strategia per raggiungerlo è ben delineata niente ti fermerà.

Hai mai sentito parlare di resilienza? È la capacità di superare i cambiamenti e di volgerli a proprio vantaggio, è la forza di reagire quando incontri degli ostacoli.

Se il tuo progetto ha avuto una battuta d’arresto, non bloccarti ma chiediti cosa è successo, analizza oggettivamente la situazione, se non ci riesci fatti aiutare da una persona della tua rete.

Gli ostacoli capitano a tutti ma non tutti hanno la forza di superarli, è questo che contraddistingue chi ha successo da chi fallisce.

  1. Datti da fare

Non aspettare domani per cominciare i tuoi obiettivi, prendi un foglio o accendi il PC e comincia dal primo passo. Non lasciarti distrarre, concentrati su quello che vuoi e inizia, anche da una piccola cosa. Cancella dal tuo vocabolario la parola “domani”, la tua parola deve diventare “oggi”.

Lascia un commento