Cosa non funziona nella mia ricerca di lavoro?

Se un amico ti consiglia una dieta per perdere peso e dopo 6 mesi non hai perso neanche 1 etto, cosa fai, continui? Non credo proprio, visto che non hai visto nessun risultato. Allora cosa fai? Cambi dieta, ti metti a fare ginnastica, cerchi qualcuno di più esperto che ti consigli, insomma cambi strada perché quella che avevi preso non ti ha portato a niente. Allora perché se hai già mandato 100 cv e nessuno ti ha risposto continui a rimandarlo all’infinito?  Non puoi prendere l’imprenditore per stanchezza, non funziona mai.

cosa_non_funziona

Quando è ora di cambiare strada?

Se è qualche mese che non riesci ad avere nessun contatto, se hai risposto a diversi annunci in cui avevi tutti (o quasi) i requisiti ma non ti hanno chiamato lo stesso allora forse è il momento di fermarsi e fare un punto della situazione. Lo so che fermarsi spaventa, soprattutto per chi crede che mandare 50 cv al giorno sia l’unica opzione valida per trovare lavoro.

La quantità in questo caso non è detto che sia la strada vincente, soprattutto se la nostra unica strategia è inondare tutte le aziende del territorio con il nostro cv, se le prime 10 volte non l’hanno letto forse l’11 lo faranno. Ci credi veramente?

Se ti arriva la stessa pubblicità per posta 10 volte come reagisci? Anche se era un prodotto che ti interessava, dopo 10 volte lo odi e appena vedi la busta che è arrivata non la apri neanche più, la butti e basta, perché per un imprenditore dovrebbe essere diverso?

 

Cosa non funziona nella mia ricerca di lavoro?

Ci sono diverso fattori da valutare:

intanto il primo in assoluto, lo sai che lavoro stai cercando o sei di quelli che dice “mi va bene un lavoro qualsiasi”? pensi che un imprenditore cerchi un lavoratore qualsiasi o qualcuno che sappia esattamente chi è e cosa può portare nella sua azienda? Tu assumeresti veramente qualcuno a cui va bene fare sia le pulizie, che l’operaio o il contabile nella tua azienda? Mettersi nei panni dell’altro è utile, se tu fossi un imprenditore ti assumeresti?

Un altro fattore da considerare, ma, la tua figura professionale è presente in quell’azienda?

Se stai mandando il cv per addetto buste paga e in quell’azienda utilizzano un consulente del lavoro esterno, cosa dovrebbero farsene del tuo CV?

Fare una ricerca sulle aziende da contattare potrebbe essere una soluzione, certo ci vuole tempo  ed energie ma eviti di mandare Cv a chi non importa proprio niente di te ed eviti anche di aspettare una mail che non arriverà mai, e lo sai quanto è frustante che non rispondano mai.

E poi, come ti sei presentato? Hai mandato la solita mail anonima: “vi allego il mio cv”. O sei andato direttamente in azienda e l’unico risultato è quello di aver parlato con una segretaria al citofono e di aver infilato il cv nella buca delle lettere? Cosa pensi che faranno con il tuo CV? Penso che anche tu sia arrivato alla stessa mia risposta!

Allora come può funzionare la mia ricerca di lavoro?

Devi sapere chi sei e cosa sai fare, cercare nel posto giusto e presentarti nel modo migliore. Difficile? Un po’, ma se utilizzerai solo una parte del tuo tempo, che di solito sprechi nel mandare cv a caso, vedrai che i risultati arriveranno.

Se invece pensi di non farcela da solo contattami (il primo colloquio è gratuito)

Fare uno stage fa trovare ancora lavoro?

stageEsperienza farebbe crescere dell’8% le opportunità di lavoro

Redazione ANSA  

Aver avuto un’esperienza di stage farebbe crescere dell’8% le opportunità di lavoro. Ancora meglio se il tirocinio si svolge dopo la laurea magistrale.
In più di un’occasione sono stati visti come il ‘male assoluto’, lo strumento con cui le aziende potevano sfruttare manodopera quasi a costo zero. Ma gli stage, se interpretati nella maniera corretta (sia dal datore di lavoro che dal tirocinante), possono essere una grande risorsa. Certo, non ti fanno svoltare del tutto, ma a parità di condizioni danno un certo vantaggio sul fronte dell’occupazione: l’8% di probabilità di trovare lavoro entro un anno dalla laurea per chi svolge un tirocinio curriculare durante gli studi. Ancora meglio se lo stage va in scena dopo essersi adeguatamente formati all’università. Lo dicono i dati del XIX Rapporto Almalaurea sulla condizione lavorativa dei laureati alla fine del 2016, analizzati da Skuola.net per la Giornata Internazionale degli Stagisti.

Pochi vantaggi dagli stage curriculari
Se ci si concentra sui laureati magistrali biennali, però, lo scenario cambia (e anche nettamente) a seconda del tipo di esperienza di stage maturata. I tirocini curriculari (svolti durante gli anni dell’università), infatti, li provano in tantissimi – il 54% dei laureati triennali, il 52% di quelli magistrali biennali – in molti casi, però, perché necessari a raggiungere il numero di crediti previsti dal piano di studi. Mentre solo un quinto tenta con un tirocinio extra-curriculare, ricercato e svolto in maniera autonoma. Ma il vantaggio che entrambe le tipologie danno in termini occupazionali è veramente irrisorio: a un anno dal titolo (di livello superiore) lavora il 56% di quelli che hanno sul curriculum uno stage, il 55% tra quelli che non ce l’hanno.

Scienze e Economia: il tirocinio aumenta le chance di lavoro
Un vantaggio che, comunque, in alcuni particolari segmenti esiste. Tra i laureati del gruppo scientifico, ad esempio, lavora il 58% di chi ha svolto un tirocinio curriculare (solo il 51% di chi non l’ha fatto). Più o meno la stessa cosa per i laureati nelle materie economico-statistiche: il 63% dei ‘tirocinanti’ trova presto lavoro (dato che nel caso degli stagisti mancati si ferma al 57%).

Stage dopo la laurea? Oltre il 70% trova presto un’occupazione
Discorso parecchio differente nel caso di tirocini svolti dopo la discussione della tesi. Qui, se si sceglie bene e con un pizzico di fortuna, si può trovare la strada per un lavoro futuro. La quota di occupati – sempre a un anno dalla laurea, sempre per quel che riguarda i laureati biennali – tra chi ha passato qualche mese in azienda nel ruolo di stagista sale al 71%. Mentre, tra chi non ha provato questo percorso, ci si ferma al 57%. Un divario che si fa ancora più evidente se il laureato non lavorava già al momento della laurea. Dopo 12 mesi dalla tesi, il tasso di occupazione di chi in assenza di altro ha svolto un tirocinio è del 68% (mentre è di appena il 45% tra chi non l’ha fatto). In più, a oltre la metà di loro, al termine dello stage l’azienda ospitante gli ha chiesto di rimanere (8 su 10 hanno accettato). Peccato che solo il 20% del totale dei laureati ci abbia provato.

I laureati magistrali biennali i più interessati ai tirocini
L’indagine, come detto, nell’affrontare l’argomento tirocini si è concentrata sui laureati che nel 2015 hanno conseguito un titolo magistrale biennale. Il motivo? Semplice: sono quelli più attivi nella ricerca di un lavoro visto che, molto probabilmente, sia i laureati delle triennali sia quelli delle magistrali a ciclo unico sono impegnati in altre attività (i primi in corsi di livello superiori, i secondi nei corsi di qualificazione per l’esercizio delle professioni).

fonte: http://www.ansa.it/sito/notizie/speciali/tempo_di_esami/2017/11/10/fare-uno-stage-fa-trovare-ancora-lavoro_bc4abbf5-64c2-4440-8ff9-f0be3bceb3ad.html

Job for You

JobForYou_Sito

Job for You un servizio gratuito rivolto a chi cerca lavoro, a chi vuole cambiarlo perché non si sente realizzato e, a chi vuole creare un proprio progetto imprenditoriale ma non sa da che parte cominciare.

In questo periodo di cambiamento, in cui molti giovani non riescono ad entrare nel mondo del lavoro e molti adulti espulsi dal mercato non sanno come destreggiarsi, Lavoro su Misura,  CoopUp e il Centro commerciale La Fattoria di Rovigo e hanno ideato Yob for You.

Il servizio sarà ospitato all’interno del Centro commerciale La fattoria di Rovigo e sarà aperto tre giorni al mese (i primi giovedì, venerdì e sabato di ogni mese) a partire da Febbraio (2, 3 e 4). Orari: giovedì e venerdì dalle 15 alle 19, sabato dalle 10 alle 18.

Ogni mese sarà caratterizzato da un tema diverso per poter rispondere alle esigenze di più persone. Vorremmo far conoscere le realtà economiche che caratterizzano il nostro territorio, dai servizi per il lavoro, al turismo, all’agricoltura, alla digital economy.

Noi siamo convinti che la nostra Provincia non sia il fanalino di coda delle province venete ma, al contrario, sia ricca di opportunità professionali in vari settori, il nostro compito sarà quello di aiutare le persone ad accorgersi di queste realtà e aiutarle a sviluppare i loro progetti professionali.

Due consulenti specializzati saranno sempre presenti tutti le giornate per rispondere alle domande e ai dubbi delle persone che si fermeranno presso lo sportello: una consulente di orientamento al lavoro/career coach, Linda Belloni (Lavoro su Misura) e un esperto di imprenditoria, Federico Paralovo o Serena Fedito, consulenti junior modelli di business per l’avvio nuove imprese (CoopUp Rovigo).

Nello specifico Linda Belloni, la consulente di orientamento al lavoro si occuperà di: individuare e analizzare le competenze acquisite, redigere curriculum efficaci e personalizzati, dare consigli riguardo a come e dove cercare lavoro, sviluppare tecniche di self marketing per presentarsi nel modo migliore, come prepararsi per affrontare un colloquio di lavoro e come utilizzare i social network.

Per quanto riguarda l’area imprenditoriale, Federico Paralovo e Serena Fedito, daranno informazioni su come passare da un’idea ad un progetto, sulle competenze necessarie per mettersi in proprio, sul modello di business che si vuole sviluppare e sulle possibilità di finanziamento esistenti.

Accanto a loro, ogni mese saranno presenti vari attori del mercato del lavoro che potranno dare informazioni sul loro settore e aiutare così le persone in cerca di occupazione ad avere risposte più specifiche.

Spesso infatti le persone si arenano nella ricerca di lavoro perché non conoscono il mercato locale e non sanno quali sono gli strumenti più efficaci per contattare le aziende. Le innovazioni tecnologiche, la crisi economica, il mutamento del sistema economico hanno cambiato le modalità per la ricerca di lavoro, oggi il curriculum non basta più, bisogna mettere in campo altre strategie per dimostrare le proprie competenze, per questo abbiamo ideato Yob for You, per fornire alle persone gli strumenti necessari per iniziare la loro ricerca.

Il primo appuntamento, il 2, 3 e 4 febbraio abbiamo invitato chi si occupa di ricerca di lavoro, le Agenzie per il lavoro (Adecco, Etjca e Areajob) per fornire una panoramica delle realtà esistenti e per capire come lavorano.

Il secondo appuntamento 2, 3 e 4 marzo si parlerà di Turismo

Abbiamo pensato di cominciare da uno dei settori più importanti nella nostra provincia e sul quale negli ultimi anni si è investito per rilanciare il turismo polesano con le sue particolarità.

Negli altri appuntamenti parleremo di competenze digitali, green economy e molto altro.

Un servizio come questo è una novità e quindi cercheremo di tararlo in base ai feedback delle persone che incontreremo, per renderlo sempre più efficace e per rispondere in modo più concreto alle domande delle persone che incontreremo, quindi TI ASPETTO al prossimo appuntamento il 2, 3 e 4 MARZO

Creative problem solving

Cosa si intende per creative problem solving?

Risolvere i problemi in modo creativo, cioè pensando in modo alternativo, proponendo soluzioni diverse.

Questa è una delle capacità più richieste dalle aziende oggi.

Anche se non ci credi ognuno di noi è creativo, per alcuni è più evidente, per gli altri basta un pò di allenamento, ecco come:

Un esercizio facile, ma utile per imparare a guardare le cose da un’altra prospettiva, per sviluppare la tua creatività e per avere così più possibilità di trovare lavoro e anche di rendere la tua vita più interessante
Esercizio: prendi un oggetto comune come un elastico, una graffetta, una bottiglia, delle matite colorate, etc… adesso scrivi su un foglio altri modi alternativi per utilizzare quell’oggetto, non importa che ti sembrino assurdi, non limitarti a cose che hai già visto, non ci sono risposte sbagliate
elastici_usi_alternativi
matite
All’inizio ne scriverai pochi ma, un pò alla volta la tua mente sarà più allenata e diventerà più semplice.
Può anche essere un gioco da fare con gli amici!

Provaci e dimmi cosa ne pensi!!!

Un corso gratuito sulla creatività è disponibile sulla piattaforma www.coursera.org  (creative-problem-solving), è in inglese ma non è difficile seguirlo anche per chi lo conosce poco, è un corso pratico e divertente.

Ricomincia da te

Ricomincia da te - corso Lavoro su misura

 

Inizio del corso 5 novembre 

Abbiamo deciso di fare una nuova edizione del corso i SABATO mattina per agevolare chi durante la settimana lavora o è comunque impegnato.

Non perdere l’occasione iscriviti subito, i posti sono limitati

(al massimo 10 persone)!!!

Cos’è

E’ un percorso innovativo per chi vuole o deve reinventarsi professionalmente realizzando il proprio sogno e le proprie passioni.

E’ un percorso pratico che ti permetterà di acquisire gli strumenti necessari per poter emergere nel mondo del lavoro

E’ un percorso efficace sia per chi vuole mettersi in proprio sia per chi cerca lavoro come dipendente.

E’ per te se….

Se hai perso il lavoro e ti senti frustrato, arrabbiato e non sai come capovolgere la situazione e diventare TU il protagonista della tua vita….

Se hai un lavoro ma vorresti cambiarlo, non ti senti realizzato in quello che fai, senti solo che stai perdendo del tempo, il TUO tempo e, invece vorresti poter decidere cosa fare  della tua vita….

Se hai le idee confuse sul TUO futuro e non sai cosa fare e dove andare….

Se hai un’idea professionale o imprenditoriale ma non sai come realizzarla…

Se pensi che le TUE competenze non siano più utili perché la tua professione non esiste più….

Se ti senti così allora ……

Vieni al corso Ricomincia da te perché….

Imparerai le strategie migliori per presentarti e renderti più appetibile nel mondo del lavoro.

Aumenterai le tue opportunità di entrare/rientrare nel mondo del lavoro dalla porta principale, conoscendo le tue capacità e le opportunità migliori per te.

Individuerai le risorse che ti rendono unico e imparerai a come utilizzarle nel modo migliore, per trovare il lavoro su misura per te.

Ricomincerai a guadagnare riacquistando la tua indipendenza economica.

Riuscirai a definire i tuoi obiettivi con chiarezza.

Non è solo un corso ma un ALLENAMENTO, sperimenterai la teoria in prima persona, ti allenerai insieme a noi e potrai usufruire delle nostre consulenze durante tutto il percorso.

E’ un percorso che ti coinvolgerà dal primo momento attraverso metodi interattivi, perché riteniamo che devi essere TU il protagonista del tuo cambiamento e l’unico responsabile del tuo successo.

E’ un percorso che ti farà conoscere altre persone, una community formata da persone come te, che stanno cercando di realizzare i loro sogni e a cui potrai attingere anche dopo il termine degli incontri.

Alla fine del corso avrai assimilato un metodo che ti aiuterà ogni volta che avrai delle difficoltà nel tuo lavoro.

Avrai una maggiore autostima che ti permetterà di farti apprezzare dagli altri e da te stesso.

Cosa otterrai iscrivendoti al corso

Alla fine del corso riceverai una dispensa  con tutto il materiale del corso, per continuare ad esercitarti.

Riceverai inoltre gratuitamente le seguenti Guide scritte per voi dopo anni di esperienza nella ricerca attiva di lavoro :

  • “Come scrivere efficacemente un curriculum”
  • “Lettera di presentazione: è ancora uno strumento utile?”
  • “Colloquio di lavoro: come rispondere alle domande del selezionatore”

Iscrizione, su Facebook, alla Community “Ricomincia da te”  dove potrai scambiarti informazioni e commenti con gli altri partecipanti e con noi, per non sentirti più solo nella tua ricerca.

Inoltre abbiamo applicato al corso la garanzia “Soddisfatti o rimborsati”, se dopo aver seguito tutto il corso non sei soddisfatto dei risultati che hai ottenuto ti ridiamo tutti i soldi che hai pagato.

Argomenti del corso

Cosa ti rende unico: scoprirai quali sono le tue competenze, le tue passioni, i tuoi valori e cosa ti preoccupa.

Cosa puoi fare: qual è il tuo progetto professionale, quale obiettivo vuoi raggiungere? (sia che tu voglia un lavoro da dipendente che uno autonomo).

Come realizzarlo: passa all’azione…. Pianifica la tua strategia creando un progetto che sia in linea con le tue caratteristiche, con le tue passioni e con i tuoi valori.

Chi ti può aiutare: la tua rete di contatti, come sfruttarla e ampliarla.

Come presentarti in modo efficace e utilizzando nuovi strumenti.

Come organizzare la ricerca di lavoro: alcuni suggerimenti per non perderti durante la tua ricerca.

Strumenti necessari per cercare lavoro: CV 4.0 (dal cv cartaceo al video curriculum)

Metodologia

Durante gli incontri verranno utilizzati metodi innovativi che ti aiuteranno a metterti in gioco e a scoprire le tue attitudini, attraverso giochi e simulazioni ideati per questo corso.

La frequenza al corso che comprende 6 appuntamenti (di 4,30 ore ciascuno).

Formatori….. chi siamo?

Linda Belloni

Linda Belloni

Consulente di orientamento al lavoro, formatrice e Career coach. Da circa 15 anni aiuto le persone a capire qual è la loro strada e come raggiungerla, seguendo le proprie passioni e attitudini.
Per vedere chi sono e cosa ho fatto, vai alla pagina del sito “Chi sono”

massimo-zavattiero-archimede-labsMassimo Zavattiero

Consulente aziendale, formatore e Career coach. Con un approccio multidisciplinare (comunicazione, marketing, formazione innovativa, sviluppo personale, …) aiuto le persone a sviluppare i propri talenti e a realizzare i propri progetti di vita.

www.archimedelab.com

ISCRIZIONE al corso

Scadenza iscrizioni 02 novembre

L’iscrizione è obbligatoria , basta mandare una mail ai seguenti indirizzi specificando il tuo nome e cognome, l’età, stato occupazionale (disoccupato, occupato, libero professionista,…) e il numero di telefono.

info@lavorosumisura.eu

info@archimedelab.com

Se ti iscrivi PRIMA del 25 ottobre avrai un SUPER SCONTO sul costo del corso!!!!

Se vuoi contattarci per chiedere informazioni ci trovi qui

info@lavorosumisura.eu

info@archimedelab.com

Oppure chiama il 349/5239363 (Linda) o il 320/1182919 (Massimo)

Ricordati che i posti sono limitati!

Prima del corso RICOMINCIA DA TE del 5 novembre, abbiamo pensato di regalarti un Workshop gratuito

Vieni il 22 OTTOBRE al Workshop gratuito “Pillole di Personal branding” Come presentarsi in modo efficace e ottenere il Lavoro su Misura per te”

Quando ti presenti ad un’azienda cosa fai?
Porti semplicemente il curriculum? Parli della scuola e dei lavori che hai fatto? … Ha funzionato?

Se sei un imprenditore invece, come presenti te stesso o il tuo prodotto/servizio ad un possibile cliente?

E se esistessero delle tecniche diverse per presentarsi? Se ci fosse un modo per emergere dalla massa? E se funzionasse sia che tu stia cercando un lavoro da dipendente o che tu voglia aprire un’attività in proprio?

Per le risposte ti aspettiamo il 22 OTTOBRE presso CoopUp Rovigo(Rovigo, via Porta Adige, sopra all’Aliper) dalle 10 alle 12.30

E’ obbligatorio iscriversi mandando una mail a: info@lavorosumisura.eu o info@archimedelab.com

E’ arrivato il momento di realizzare i nostri sogni

“Sto cercando un lavoro. Quale? Che importanza ha, ormai sono disperato, non lavoro da più di un anno, non ho soldi, mi va bene un lavoro qualsiasi.”

Per anni si sono rivolte a me persone che cercavano un lavoro, non importava quale, bastava che avessero uno stipendio e che fosse a tempo indeterminato. Per anni ho cercato di spiegare a quelle persone che perdevano tempo se non si concentravano a cercare il lavoro “più giusto” per loro: se sai quello che vuoi è molto più facile che riuscirai ad ottenerlo! passioniL’importante è sapere chi sei, cosa sai fare e cosa ti piace, solo partendo da questo puoi cercare il lavoro su misura per te.

Ma oggi basta? A volte no, per quanto una persona sia preparata e sappia quello che vuole, a volte…. spesso, non è sufficiente.

Allora cosa si può fare? Dopo essersi lamentati di quanto schifo fa il mondo e di quanto sia ingiusto… per un po’ va bene lamentarsi, è terapeutico (basta che sia una fase passeggera e che non diventi la scusa per lasciarsi andare e non fare più niente), bisogna cominciare a rendersi consapevoli che il mondo è cambiato, il mercato del lavoro si è trasformato velocemente e oggi tanti lavori (soprattutto nella produzione) sono scomparsi, il lavoro a tempo indeterminato a cui tutti aspiravano, non esiste più, la sicurezza di avere uno stipendio tutti i mesi non esiste più. Continua a leggere →

La ruota della vita

In risposta a chi mi dice “va tutto male, qualsiasi cosa farò sarà un disastro e quindi non vale la ‘pena fare niente” propongo la Ruota della vita, uno strumento di coaching molto facile da utilizzare e allo stesso tempo molto utile per una visione più completa della propria vita.

Cosa accomuna le persone che la pensano in questo modo?

La paura di cambiare!!!

Se pensi che andrà tutto male e che tu non hai nessun potere per cambiare le cose, allora niente cambierà davvero, perché l’atteggiamento che avrai verso la vita e il lavoro sarà solo di attesa di un evento esterno che ti possa salvare, un eroe sotto forma di  un imprenditore che vuole assumere solo te! Ma pensi che succederà, che valga la pena aspettare senza far niente? …….Fino ad ora ha funzionato?

Scegliere di essere consapevole che la tua vita dipende soprattutto da te, e dalle scelte che hai fatto e che farai, è un gesto coraggioso… forse l’eroe che aspettavi ce l’hai di fronte e sta solo aspettando di fare il primo passo!

Il primo passo può essere la Ruota della vita.

Che cos’è la ruota della vita?

E’ una ruota che puoi disegnarti da solo e che ti aiuterà a essere più consapevole delle diverse aree della tua vita.

Perché vi ho parlato della ruota della vita e non solo della ruota del lavoro? Perché nella nostra vita non c’è solo il lavoro e perché la ruota possa girare in modo perfetto tutti gli spicchi devono essere equilibrati, alzando quelli più bassi ne beneficeranno anche gli altri, perché tutte le aree sono interconnesse le une alle altre.

Premessa importante: la ruota della vita fotografa il presente, il momento che stai vivendo, infatti vedrai che se rifarai lo stesso esercizio tra 1 mese alcune aree saranno diverse.

La ruota della vita è disegnata come una ruota vera e propria, divisa in spicchi, ognuno dei quali rappresenta un’area della tua vita.

Passiamo alla pratica, disegna un cerchio grande come un foglio A4 e dividilo in 10 spicchi (e ogni spicchio in 10 parti). Gli spicchi coprono un po’ tutti gli ambiti della nostra vita:

ruota_vita

  • famiglia e amici
  • vita sentimentale/amore
  • rapporti interpersonali
  • lavoro/carriera
  • ambiente/luogo di residenza
  • hobbies/divertimento
  • salute
  • finanza/risparmi
  • sviluppo personale
  • spiritualità/missione personale/contributo al mondo

Fai questo esercizio quando hai un po’ di tempo per riflettere da solo.

Non c’è un ordine da quale cominciare, l’importante è completarli tutti, colora uno alla volta ogni singolo spicchio dandogli un valore da 1 a 10, dove 10 è il massimo.

Ad esempio i tuoi rapporti in famiglia come li valuti da 1 a 10? Se va tutto benissimo datti un 10 e colora tutto lo spicchio, altrimenti colora solo la parte fino al punto in cui ti senti di essere.

Quando ho fatto questo esercizio la prima volta mi sembrava un po’ stupido, non capivo a cosa mi potesse servire completare la ruota ma, dopo aver finito l’esercizio e vedere visivamente la mia vita disegnata a spicchi ho realizzato, intanto che i vari spicchi non erano equilibrati e che, a dispetto di quello che pensavo, alcune aree erano quasi piene….allora non va tutto così male come pensavo all’inizio, certo ho delle aree in cui devo migliorare ma in altre sono a posto o quasi.

Scrivere, disegnare serve a focalizzarti su un area, a non disperdere le tue energie solo a lamentarti per tutto ciò che va male.

Dopo aver fotografato il presente, disegna un’altra ruota questa volta rivolta  al futuro, quali sono aree che vuoi sviluppare, segnale e datti un tempo per portarle a termine. Alla scadenza prendi la ruota che avevi disegnato e confrontala con la situazione in cui sei arrivato, hai raggiunto i livelli che avevi progettato?

Questo esercizio ti aiuta a essere consapevolezza di chi sei, di cosa è importante per te nella vita, solo dopo aver capito che tutto dipende da te puoi cominciare ad agire per cambiare, sei tu che deciderai quale area ha più valore per te e dove vuoi migliorare.

Questa consapevolezza è essenziale quando stai cercando lavoro, per questo nel prossimo articolo ti parlerò della Ruota del Lavoro!

Se ti è piaciuto questo articolo e lo ritieni utile condividilo!

 

Intelligenza emotiva e lavoro

intelligenza_emotivaIntelligenza emotiva che cos’è?

È la capacità di riconoscere ed essere consapevoli delle proprie emozioni e di saperle gestire nel modo migliore, è la capacità di motivarsi anche di fronte alle sconfitte, per arrivare all’ obiettivo finale.

Ma non solo…

Intelligenza emotiva significa anche saper riconoscere le emozioni degli altri, capire il loro punto di vista, favorire la collaborazione tra le persone e aiutarle nella gestione dei conflitti.  Le relazioni sociali diventano  così delle occasioni di crescita personale e professionale.

Cosa ti chiedono di solito al lavoro? Continua a leggere →

Compito per iniziare bene il nuovo anno: elimina una vecchia abitudine

veccchie_abitudini

Come ogni anno, arrivata a dicembre si comincia a fare un bilancio della propria vita, dei progetti che si avevano per quest’anno…. cosa hai fatto in questi mesi, hai realizzato i sogni che avevi in mente? Ti senti soddisfatto dei risultati che hai ottenuto? Oppure sai che avresti potuto dare di più ma, per una serie di motivi non ci sei riuscito?

Sì, qualche risultato l’hai ottenuto, ma puoi dire di essere del tutto soddisfatto? Cosa ti ha impedito di fare di più, di realizzare i tuoi sogni? La tentazione è di dare la colpa a chi non ha voluto assumerti, perché non si è accorto di quanto vali, a chi non ha voluto darti una possibilità, alla città in cui vivi dove per trovare un lavoro devi conoscere qualcuno e adattarti a farti sottopagare e sottostimare. La tentazione di dare la colpa solo a loro è grande “accidenti cosa potevo fare di più, cosa ho sbagliato? Perché il mio vicino di casa, che non sa neanche mettere insieme due frasi, ha trovato lavoro e io no? Il mondo gira proprio nel modo sbagliato se io sono a casa e lui ha un lavoro!”

Se non vuoi più sentirti così, se vuoi essere tu l’artefice della tua vita, se vuoi  il prossimo anno, guardandoti indietro, non avere rimpianti per qualcosa che potevi fare, ma non hai fatto, comincia con il cambiare quello che ti impedisce di andare avanti più velocemente. Continua a leggere →

Nuovi vs vecchi metodi nella ricerca di lavoro

vecchioVsnuovoOgni giorno leggo articoli che dicono che i metodi tradizionali nella ricerca di lavoro sono superati, mandare un curriculum non serve più a niente, cercare lavoro tramite le Agenzie per il lavoro o portali internet, è inutile.

Ieri ho letto un articolo (leggilo che è interessante) che parlava di un ragazzo assunto da Google in modo al dir poco alternativo, addirittura lui non stava neanche cercando lavoro da Google ma, Google ha trovato lui e dopo una serie di test “segreti” gli ha proposto un lavoro.

C’è chi ha scritto dei libri su questo argomento, come ad esempio “Brucia il tuo curriculum” (di Maggiolo e Giaconi) o c’è chi ti spiega come tutto quello che hai fatto è inutile e sorpassato….ormai siamo nell’era 2.0, anzi forse siamo già arrivati al 3.0, chi userebbe più un curriculum per presentarsi? Continua a leggere →